Archivi tag: Stefania Frattari

Salto della Contessa 2013

Immagine

Annunci

Associazione Culturale I Doni delle Muse

I DONI DELLE MUSE

mantegna

L’Associazione Culturale “I Doni delle Muse” è una realtà che convoglia numerose attività che hanno come tema lo studio e la divulgazione delle arti performative popolari e della letteratura del periodo classico, medievale e rinascimentale.
Particolare attenzione poniamo nei confronti della cultura popolare e degli spettacoli di piazza del periodo compreso tra XII e XVI secolo attraverso uno studio diretto delle fonti manoscritte e iconografiche. Oltre al lavoro di ricerca prettamente artistico e filologico, l’Associazione Culturale dedica ampio spazio al lavoro artigianale di ricostruzione di strumenti musicali, maschere, burattini e abiti per una riproposizione accurata degli spettacoli antichi.
L’Associazione Culturale affianca all’allestimento di spettacoli un’intensa attività divulgativa, attraverso lezioni concerto, conferenze pubbliche e insegnamento oltre alla produzione di album musicali, saggistica e narrativa che trattano temi di cultura medievale e popolare.

Teatro medievale – La vera historia di Pia de’ Tolomei

salto della contessagavorrano1

Ascoltate le parole della sventurata che riecheggiano tra antiche pietre dal tempo riarse, bruciate dal sole. Ascoltate il suono del poema che narra immortale come il destino percosse le dolci membra della nostra Contessa. Se fate silenzio, voi, che non siete altro che ombre potrete udire il suono del suo lontano lamento che mai si spegne e forse ancora non è in pace. Vedrete la sua ombra varcare la soglia della porta antica e il suo ultimo destino più e più volte ripetersi intagliato nella dura pietra.
Solo nella nostra memoria e forse in uno spazio lontano dal mondo terreno trova riposo l’anima della dolce Pia. Perché solo nella memoria di coloro che non possono dimenticare trovano riposo le anime inquiete, le anime stroncate da crudele morte, coloro che dimorano nel rimpianto e nel desiderio. Dalla sua bocca udirete la vera storia, la storia che neppure il Poeta poté narrare forse per riguardo del suo infinito dolore.
Ecco, si alza il vento e il velo del tempo si solleva, forse solo per qualche istante e lei può apparire, pallida e bella, anima smarrita nel mare dell’inquietudine, nell’opaco grigio di un mondo irreale, dove può dimenticare il rimpianto e il dolore. Se vi fu colpa, nacque nel desiderio e nell’amore. In ciò che conduce l’anima oltre i confini dello spazio e del tempo e la porta a trasumanarsi e farsi immortale. La fedeltà fu una colpa? Ma la lussuria trae origine dalla bellezza e forse il rifiuto nasce dall’orgoglio e non dall’onore. Ma che importa, ombre?
Perché ai miei occhi soltanto ombre voi siete, non più reali dello spirito di Pia, voi che nel borgo di Gavorrano ascoltate il canto di dolore della dolce Contessa, terra così lontana, ahimé, da quella che a Pia diede i natali. Siete ombre che il vento ha fatto apparire e il vento porterà via, lasciando solo desolazione. Lasciando soltanto l’ultimo pianto d’amore della Contessa infelice.
(Serena Fiandro – 2013)

www.liliumaeris.net

La vera historia di Pia De' Tolomei
SCHEDA TECNICA
Esigenze tecniche: lo spettacolo è adattabile alla maggior parte degli spazi con una dimensione minima di 3×4 metri
Durata: 50 minuti
Cast artistico: due musicisti e due attori
Contatti: idonidellemuse@gmail.com — 3280319615